Tommaso Calabro

Tommaso Calabro Galleria d’Arte

Tommaso Calabro Galleria d'Arte, Milano. Courtesy Tommaso Calabro Galleria d'Arte, Milano

La Galleria d’Arte Tommaso Calabro è stata fondata da Tommaso Calabro a Milano nel 2018. La galleria è specializzata in opere d’arte moderna e contemporanea internazionale. Particolare attenzione è riservata a progetti interdisciplinari, quali mostre in cui le arti visive si confrontano con il design.

La galleria si trova al piano nobile di Palazzo Marietti, palazzo neoclassico di origini rinascimentali ubicato in piazza San Sepolcro, nel centro storico di Milano. Uno scalone ottocentesco con corrimano in marmo rosso conduce alle sale espositive, ciascuna caratterizzata da pavimenti in legno intarsiato, decorazioni a stucco e affreschi.

Mostre

Città Mostra Data
Milano INSTANT WARHOL, A selection of Photographs and Polaroids by Andy Warhol Fino al 23.10.2021
“Nelle mostre in galleria amo sottolineare aspetti meno conosciuti dei grandi maestri del passato e favorirne una lettura nuova e inaspettata.”
Tommaso Calabro. Courtesy Tommaso Calabro Galleria d'Arte

In conversazione con Tommaso Calabro, Tommaso Calabro Galleria d’Arte

Com’è iniziato il tuo percorso nell’arte?

Il mio percorso nasce da bambino, dall’incontro con le stampe e le opere grafiche nella piccola galleria di mio nonno, a Feltre. Dopo gli studi in Economia e management per l’arte e in Storia dell’arte al Courtauld Institute, ho iniziato la mia carriera attraverso vari stage, per poi approdare da Sotheby’s Milano come primo lavoro. Sono poi tornato a Londra per dirigere Nahmad Projects, ma già sapevo che un giorno avrei aperto una galleria tutta mia.

Parlaci dello spazio che hai scelto per la tua galleria e il contesto nel quale è inserito.

Per la mia galleria ho scelto un palazzo neoclassico nel centro storico di Milano, in piazza San Sepolcro: una piazza ricca di storia, in cui il cortile della Pinacoteca Ambrosiana, la Chiesa romanica di San Sepolcro e la meravigliosa torre del Portaluppi distano solo pochi passi. Volevo uno spazio che fosse l’anti white cube per eccellenza, un luogo capace di esaltare le opere attraverso un incontro-scontro tra antico, moderno e contemporaneo.

Il tuo programma: di che tipo di arte ti occupi?

Da sempre mi dedico ad artisti storicizzati e al secondo mercato. Nelle mostre in galleria amo sottolineare aspetti meno conosciuti dei grandi maestri del passato e favorirne una lettura nuova e inaspettata. Presto sempre molta attenzione all’interdisciplinarità per creare connessioni tra autori e discipline diverse.

Scegli un’opera da portare con te sull’isola deserta.

Porterei un autoritratto di Giorgio de Chirico, forse Autoritratto con la testa di Mercurio (1923), così almeno ci facciamo due chiacchiere.

Come immagini la tua galleria tra dieci anni?

Come un luogo meno legato al concetto tradizionale di galleria e più vicino a uno spazio polivalente, aperto a discipline e settori diversi.

Leggi l’intervista completa

Artisti

  • Rodolfo Aricò
  • Jean Dubuffet
  • Giorgio Morandi
  • Giulio Paolini
  • Tancredi Parmeggiani
  • Medardo Rosso
  • Cy Twombly