Lunetta11

Ismaele Nones, Buona Fortuna Ribelli, 2022, veduta parziale della mostra, Lunetta11, Borgata Lunetta. Courtesy Lunetta11. Foto: Giulio Fossati.

La galleria Lunetta11 è una giovane realtà nata nel 2019 dal desiderio di Claudia Zunino e Francesco Pistoi di portare l’arte contemporanea in un’antica borgata delle Langhe. Seguendo la tradizione di famiglia, Francesco Pistoi, figlio della gallerista Eva Menzio e del critico d’arte e gallerista Luciano Pistoi, sceglie come sede espositiva un luogo decentralizzato ma aperto a scambi culturali di respiro internazionale, immerso nel territorio dell’Alta Langa.

Brian Belott, The Rassembler, 2021, veduta parziale della mostra, Lunetta11, Borgata Lunetta. Courtesy Lunetta11. Foto: Max Tomasinelli

La galleria è sempre alla scoperta di talenti emergenti dell’arte contemporanea che affianca ad artisti affermati, come per la mostra d’apertura dello spazio, che ha avuto in Giulio Paolini il padre spirituale di cinque giovani artisti; o più recentemente, nel 2023, quando nella mostra Giovani cuori correte liberi le tele di Pierluigi Scandiuzzi e Lorenzo Modica sono state poste in dialogo con le opere di Tano Festa e Mario Schifano. 

LUNETTA11, Borgata Lunetta. Courtesy Lunetta11. Foto: Giulio Fossati.

Lunetta11, oltre all’attività classica da galleria, porta avanti progetti espositivi in luoghi storici del territorio: borghi, santuari, cappelle, chiese e palazzi, preservandoli e facendoli vibrare di nuova vita. Il rapporto radicato con le Langhe ha portato negli anni a ideare progetti espositivi che promuovono l’arte contemporanea in un territorio ricco di bellezza, ampliandone l’offerta culturale e andando incontro a un pubblico eterogeneo e sempre più internazionale.  

Dal 2022 la galleria porta avanti il progetto culturale Casa Gramsci: una stanza ad uso sociale all’interno dell’hotel NH Collection Torino Piazza Carlina, un tempo casa del fondatore del Partito comunista. Nella stanza, che è al tempo stesso spazio e opera d’arte dell’artista cileno Alfredo Jaar, si alternano progetti espositivi di volta in volta accompagnati dalla pubblicazione di “Made in Popolo”, un manifesto dedicato all’attività pubblicistica gramsciana. 

Artisti

  • Brian Belott
  • Sara Cortesi
  • Francesco Maluta
  • Edoardo Manzoni
  • Ismaele Nones
  • Giulio Paolini
  • Pierluigi Scandiuzzi
  • Simone Settimo