Villa Pisani Bonetti

Villa Pisani Bonetti

Villa Pisani Bonetti a Bagnolo di Lonigo, progettata da Andrea Palladio a partire dal 1541, al ritorno dal suo primo viaggio a Roma, e realizzata tra il 1544 e il 1545, è forse l’opera più rappresentativa del periodo giovanile della sua attività e con essa inizia la collaborazione con la Repubblica Veneziana. Ispirata alla monumentalità della Roma imperiale, Villa Pisani rappresentava l’affermazione del potere di Venezia sulla terraferma: la dimora, rappresentativa e vivibile nello stesso tempo, controllava il territorio agricolo circostante, mentre la posizione sul fiume la collegava alla Serenissima per i trasporti di persone e di merci. Villa Pisani Bonetti conserva affreschi di Francesco Torbido, allievo di Giulio Romano e altri di mano ignota.
Interessante la Collezione di Arte Contemporanea nella Villa e nel Parco.