Villa Pisani Bonetti: arte, cucina e relais nell’architettura di Palladio

François Morellet, Azzurro pallido Palladio, 2008, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo. Foto: Paolo Vandrasch, Milano

Abbiamo visitato per la prima volta Villa Pisani Bonetti a Bagnolo di Lonigo nel 2007, quando i proprietari Manuela Bedeschi e Carlo Bonetti ci hanno espresso il desiderio di far rivivere questo capolavoro giovanile di Andrea Palladio attraverso la nostra contemporaneità.
Le proporzioni architettoniche della villa e il fascino del salone centrale ci hanno da subito affascinati, com’è accaduto agli artisti che nel corso degli anni sono stati invitati a realizzare mostre e interventi in questi spazi installando anche opere permanenti.

Alan Charlton, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo, 2009. Foto: Bruno Bani, Milano

Il progetto Arte Contemporanea a Villa Pisani, a cura di Luca Massimo Barbero e Francesca Pola, è stata un’occasione preziosa che ha permesso di riflettere sulla possibilità di rifondare, in una chiave di stretta attualità, un rapporto positivo e costruttivo tra committente, artista e pubblico.

La famiglia Bonetti Bedeschi negli anni ha saputo ridare a questo luogo la magnificenza che gli spetta anche con la ristrutturazione delle Barchesse che oggi ospitano un Relais Art Hotel e un ristorante gourmet.

Villa Pisani Bonetti è un unicum del nostro territorio in cui l’eccellenza architettonica rinascimentale, l’alta cucina italiana e l’arte contemporanea internazionale si fondono offrendo un’esperienza singolare.

Villa Pisani Bonetti

Villa Pisani Bonetti a Bagnolo di Lonigo, progettata da Andrea Palladio a partire dal 1541, al ritorno dal suo primo viaggio a Roma, e realizzata tra il 1544 e il 1545, è forse l’opera più rappresentativa del periodo giovanile della sua attività e con essa inizia la collaborazione con la Repubblica Veneziana. Ispirata alla monumentalità …

Amico di ITALICS. Questa attività supporta il progetto Italics