Mazzoleni, London-Torino

Mazzoleni, Torino. Courtesy Mazzoleni Torino-London

La galleria Mazzoleni è stata fondata a Torino nel 1986 da Giovanni e Anna Pia Mazzoleni, come naturale evoluzione della loro collezione privata iniziata a metà degli anni ’50. La sede storica torinese è stata affiancata dal 2014 da quella di Londra, nel distretto artistico di Mayfair. In oltre tre decenni, Mazzoleni ha esposto circa duecento artisti italiani e internazionali del XX secolo, con programmi espositivi di calibro museale, concentrandosi sull’arte del Secondo dopoguerra italiano – in stretta collaborazione con gli archivi e le fondazioni di riferimento degli artisti stessi – e di recente anche sul panorama offerto dall’arte contemporanea.

Mazzoleni
Galleria Mazzoleni, Torino. Courtesy Mazzoleni, London-Torino

Sotto la guida di Davide e Luigi Mazzoleni, la galleria ha intensificato la propria attività internazionale partecipando a numerose fiere, tra cui Art Basel a Basilea, Miami e Hong Kong, Frieze Masters a Londra, TEFAF a Maastricht e New York e FIAC a Parigi.

Mazzoleni
Galleria Mazzoleni, Torino, primo piano. Courtesy Mazzoleni, London-Torino
“Crediamo che questa fase critica permetterà l’avvio di un momento privilegiato di arricchimento, sia da un punto di vista umano che intellettuale e culturale, favorevole agli investimenti anche nel mondo dell’arte. ”
Luigi, Giovanni e Davide Mazzoleni. Courtesy Mazzoleni London-Torino.

In conversazione con Davide e Luigi Mazzoleni, Mazzoleni, London – Torino

Esiste un Made in Italy del vostro lavoro? Che cosa caratterizza la scena artistica italiana?

Siamo privilegiati per l’ambiente che ci circonda: un patrimonio culturale e artistico assolutamente unico. Esiste senz’altro un Made in Italy anche nel mondo dell’arte, che si fonda su una sensibilità artistica acuta, sulla ricerca e sullo scouting di nuove tendenze. Pensiamo soprattutto a quanto la ricerca dei giovani artisti in Italia sia intensa, nella loro reinterpretazione dell’arte degli anni ’50 e ’60, nelle nuove tendenze dell’immagine.

Quali sono le vostre previsioni sul futuro del sistema dell’arte nel settore di cui vi occupate? Qual è la sfida più grande che dovrete affrontare?

Siamo convinti che il sistema dell’arte e il suo mercato non varieranno più di tanto. Crediamo al contrario che questa fase critica permetterà l’avvio di un momento privilegiato di arricchimento, sia da un punto di vista umano che intellettuale e culturale, favorevole agli investimenti anche nel mondo dell’arte. La più grande sfida da affrontare è una sfida economica, ma siamo ottimisti: saranno generate nuove forze, nuove attitudini.

Mazzoleni, Torino. Courtesy Mazzoleni London-Torino. Foto: Studio Sant’Orsola
Quando e come è stata fondata la galleria?

La galleria è stata fondata nel 1986 dai nostri genitori, Giovanni e Anna Pia Mazzoleni, come naturale evoluzione della loro collezione privata iniziata nella prima metà degli anni ’50. Nostro padre iniziò a collezionare, partendo dai grandi maestri delle avanguardie storiche italiane, del Futurismo e della Metafisica, fino alla scoperta di artisti allora contemporanei come Alberto Burri o Lucio Fontana.

Il vostro programma: di che tipo di arte vi occupate?

Il programma espositivo della galleria è un programma curatoriale che segue la tradizione pittorica del Novecento, con un’attenzione particolare verso l’arte del Secondo dopoguerra italiano. Lavoriamo in stretta collaborazione con gli archivi e le fondazioni di riferimento degli artisti. Di recente stiamo inoltre dando ampio spazio e respiro anche all’arte contemporanea.

Come costruite il rapporto con i giovani collezionisti? Come mantenete vivo quello con i collezionisti affezionati?

Al centro del nostro rapporto con i giovani collezionisti ci sono la serietà, la concretezza e la costanza. Questi sono i valori che ci consentono di mantenere vivo da decenni il nostro rapporto con i nostri collezionisti affezionati e sono gli stessi che adottiamo anche verso i giovani, magari con una cura in più per l’approfondimento di alcuni fronti di ricerca, affinché i collezionisti sviluppino un gusto coerente, strutturato e durevole.

Leggi l’intervista completa

Artisti

  • Afro
  • Getulio Alviani
  • Enrico Baj
  • Giacomo Balla
  • Agostino Bonalumi
  • Alberto Burri
  • Giuseppe Capogrossi
  • Felice Casorati
  • Enrico Castellani
  • Paolo Cotani
  • Giorgio de Chirico
  • Piero Dorazio
  • Lucio Fontana
  • Andrea Francolino
  • Hans Hartung
  • Piero Manzoni
  • Melissa McGill
  • Fausto Melotti
  • Rebecca Moccia
  • Carmengloria Morales
  • Nunzio
  • Giulio Paolini
  • Michelangelo Pistoletto
  • David Reimondo
  • Shigeru Saito
  • Alberto Savinio
  • Giulio Turcato
  • Emilio Vedova
  • Massimo Vitali
  • Gianfranco Zappettini