Il museo del louvre

Le strade di Roma nascondono molte sorprese. Si intersecano in maniera illogica, ingannano e disorientano l’ignaro passante. Una di queste sorprese si cela nel ghetto ebraico. Il ghetto stesso è costruito su strati di antiche fondamenta romane; il quartiere pullula di strade labirintiche. Celato in uno di questi vicoli c’è un luogo magico chiamato “Il museo del louvre”.

In via della Reginella una vera e propria wunderkammer attende i più curiosi. Questa libreria-galleria, come la definisce il fondatore Giuseppe Casetti che ebbe l’occasione di collaborare strettamente con Francesca Woodman nei suoi anni romani, ha aperto i battenti nel 1995. Attualmente lo spazio si focalizza sulla fotografia e sulle mostre. Nella collezione della libreria, un autentico connoisseur non mancherà di imbattersi in molti cataloghi rari e gemme nascoste. Il museo del louvre rappresenta un’altra Roma e invita chiunque lo visiti ad esplorare il poliedrico e pittoresco eclettismo della città eterna.

Il museo del louvre a Roma
Giuseppe Casetti e il museo del louvre Photographs

Scopri altri tips che parlano di

LazioRoma