BBPR e la Pietà Rondanini

BBPR, allestimento della Pietà Rondanini di Michelangelo, Castello Sforzesco, Musei Civici - Museo d'arte Antica, Sala degli Scarlioni, 1956, Milano. Foto: Fotogramma - Paolo Monti

Nel 1956 la Pietà Rondanini di Michelangelo fu posizionata al Castello Sforzesco in uno straordinario allestimento degli architetti BBPR per la Sala degli Scarlioni. Il capolavoro michelangiolesco era arrivato nelle collezioni pubbliche milanesi nel 1952, acquistato dalla città di Milano anche grazie alla sottoscrizione popolare. Il progetto espositivo, mistico e modernissimo, ha resistito in tutto il suo splendore fino al 2015, quando la Pietà è stata spostata e gli è stata dedicata una nuova sala del Castello. Le due nicchie immaginate da BBPR, una in pietra e una in legno, rimangono per me un esempio di connubio perfetto tra antichità e contemporaneità.

Piuttosto che un semplice suggerimento, propongo ai visitatori di Italics una sfida intellettuale: perché non immaginare una nuova commistione tra passato e futuro e dedicare quello spazio all’arte contemporanea?

BBPR, allestimento della Pietà Rondanini di Michelangelo, Castello Sforzesco, Musei Civici – Museo d’arte Antica, Sala degli Scarlioni, 1956, Milano. Foto: Fotogramma – Paolo Monti

Scopri altri tips che parlano di

CastelliLombardiaMilanoMusei