Teatro romano e Colle San Pietro: la Verona che ha affascinato artisti di ogni epoca

Verona
Teatro romano, I. sec. a.C. colle San Pietro, Verona.

La riva sinistra dell’Adige è stata, in tempi remoti, destinata a luogo di svago. Ai piedi del Colle San Pietro venne edificato, nel I secolo a.C., un maestoso teatro, costruito su una galleria di arcate che lambiva il corso del fiume. Dipinti e disegni del passato, di autori anonimi o famosi come Andrea Palladio, formulano l’idea di un edificio di forte impatto scenografico.

Anonimo, Veduta del anticho teatro de Veronesi, fine XVIII sec., olio su tela. Una ricostruzione immaginaria conservata nei Musei Civici, Verona.

Nel corso dei secoli questa monumentale presenza andò distrutta fino a divenire il fondamento per nuove costruzioni. Il teatro, infatti, non è visibile nel dettaglio di un affresco di Nicolò Giolfino del XVI secolo, né in un dipinto ottocentesco di Carlo Ferrari.

Nicolò Giolfino, Storie di San Francesco, 1522 ca., affresco, particolare. Chiesa di San Bernardino, Verona.

L’antica costruzione torna alla luce ai primi del ’900, dopo una campagna di scavi iniziata nel 1834 da Andrea Monga. La cavea, quasi interamente recuperata, ospita ogni anno i festival che animano le estati veronesi all’insegna della cultura, accogliendo nella sua prestigiosa cornice spettacoli di prosa, danza e musica.

Carlo Ferrari, Veduta del Colle San Pietro, 1835-1840, olio su tela, particolare. Musei Civici, Verona.

Di sicuro interesse è il Museo Archeologico che ospita i reperti emersi durante gli scavi. Da non perdere la salita a gradini che dal Ponte Pietra, anch’esso di epoca romana, conduce alla sommità del Colle San Pietro, uno dei punti più panoramici della città. Da lassù lo sguardo spazia ammirando il naturale anfiteatro collinare che circonda e protegge la città. Quella stessa vista di cui godevano pittori come Baldassare Longoni, autore di uno più suggestivi omaggi a Verona.

Baldassare Longoni, Panorama di Verona, 1915, olio su tela. Galleria d’Arte Moderna Achille Forti, Verona.

Scopri altri tips che parlano di

ArcheologiaMuseiMusica e TeatroVenetoVerona