Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa

Dan Flavin, Untitled, 1997, installazione permanente in Santa Maria in Chiesa Rossa, Milano. Foto: Roberto Marossi. Courtesy Fondazione Prada

Nella Milano dei primi anni ’30, Giovanni Muzio, una delle firme più importanti del gruppo degli architetti razionalisti, costruisce il Palazzo della Triennale. Contemporaneamente, segue il progetto per una chiesa parrocchiale nella zona dei Navigli, la basilica di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa. Mattoni a vista e un linguaggio formale severo e geometrico caratterizzano entrambi gli edifici.

Dan Flavin, Untitled, 1997, installazione permanente in Santa Maria in Chiesa Rossa, Milano. Foto: Roberto Marossi. Courtesy Fondazione Prada
Dan Flavin, Untitled, 1997, installazione permanente in Santa Maria in Chiesa Rossa, Milano. Foto: Roberto Marossi. Courtesy Fondazione Prada

Nel 1996 il Reverendo Giulio Greco invita l’artista americano Dan Flavin, uno dei principali esponenti del Minimalismo, a creare un’opera site-specific per l’interno della sua chiesa. Dopo un carteggio, l’artista accetta l’invito e concepisce quella che sarebbe diventata la sua ultima opera. In Untitled la luce verde, blu, rosa, dorata e ultravioletta riverbera nella monumentale austerità dello spazio del Muzio. La successione cromatica che permea la navata, il transetto e l’abside rievoca la progressione naturale della luce in notte, alba, giorno.

Un anno dopo la morte di Flavin nel novembre del 1997, la Fondazione Prada realizzò il progetto postumo di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa, con la collaborazione del Dia Center for the Arts di New York e del Dan Flavin Estate.

Dan Flavin, Untitled, 1997, installazione permanente in Santa Maria in Chiesa Rossa, Milano. Foto: Roberto Marossi. Courtesy Fondazione Prada
Dan Flavin, Untitled, 1997, installazione permanente in Santa Maria in Chiesa Rossa, Milano. Foto: Roberto Marossi. Courtesy Fondazione Prada

Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa si trova in via Neera 24 a Milano ed è aperta tutti i giorni ore 16 alle ore 19.

Scopri altri tips che parlano di

Edifici religiosiLand Art e monumentiLombardiaMilano